CASTAGNE CHE PASSIONE!

Italia

dal 23 al 25 ottobre - € 295

Week-end mangereccio tra Romagna e Toscana


• 1 GIORNO:SAN LEO – SANT’AGATA FELTRIA – POPPI
Nella prima mattinata, incontro dei partecipanti e partenza per la l’Emilia Romagna. Arrivo a San Leo, meravigliosa capitale d’arte, citata da Dante Alighieri nella Divina Commedia, e fulcro della regione storica del Montefeltro. Nota per le sue vicende storiche e geopolitiche, location per film e documentari, meta turistica d’eccellenza, è la perla preziosa custodita dalla provincia di Rimini. La straordinaria conformazione del luogo, un imponente masso roccioso con pareti a strapiombo ne ha determinato, fin dall’epoca preistorica, la doppia valenza militare e religiosa. Tutto il possente apparato difensivo, a cui si accede per un'unica strada tagliata nella roccia, sembra essere un prolungamento del masso che lo sostiene, fino alla punta più alta dello sperone dove svetta la Fortezza del XV secolo, prigione del Conte di Cagliostro. Annoverato tra “I Borghi più Belli d`Italia”, il mirabile centro storico sprigiona il suo fascino con gli antichi edifici romanici: Pieve, Cattedrale e Torre. A essi si affiancano numerosi palazzi rinascimentali, come il Palazzo Mediceo, con l’elegante Museo di Arte Sacra, la residenza dei Conti Severini-Nardini, il Palazzo Della Rovere, sede del Municipio. Da San Leo si gode una magnifica vista sui monti circostanti, lungo la vallata del Marecchia, giù fino al mare. Tempo a disposizione per la visita del Borgo, della Rocca e per il pranzo libero. Proseguimento per Sant’Agata Feltria, uno dei centri più caratteristici del Montefeltro, leggende fondative e aspetto fiabesco, rendono questo paese uno splendido borgo antico, ben conservato, con diversi complessi di notevole valore storico. Dalla fine del IX sec., appartenne a vari feudi, fra i quali i Malatesta, i Montefeltro e infine alla signoria dei Fregoso, che diedero il nome alla Rocca, del X secolo, restaurata da Francesco di Giorgio Martini nel 1474. Sotto i Fregoso, il bel centro storico si arricchì di nuovi edifici, come il seicentesco Palazzone, che ospita il Teatro Angelo Mariani, uno dei più antichi d’Italia, con struttura interamente in legno. Sant’Agata è intrisa di spiritualità e allo stesso è un concentrato di luoghi mistici tra cui santuari e conventi come: la Collegiata di Sant'Agata, del X sec, la Chiesa di San Francesco della Rosa, che si riallaccia a una visita di San Francesco d'Assisi; la Chiesa e il convento di San Girolamo, costruita nel 1560 dai Fregoso; la Chiesa e il convento dei Cappuccini, fondato nel 1575 per volere di Lucrezia Vitelli Fregoso. Proseguimento per la Toscana attraverso lo scenografico passo Appenninico dei Mandrioli. Arrivo a Poppi, sistemazione in hotel. Aperitivo di benvenuto nel loggiato, al caldo della stufa con “ Panini fritti, salatini, succhi e vino bianco”, a seguire cena tipica. Al termine proiezione di foto e filmati sul casentino accompagnati da castagne bollite al finocchio selvatico. Pernottamento in hotel.

• 2 GIORNO: CASTEGNE – STIA - POPPI 
Prima colazione in hotel. Trasferimento al castagneto per la raccolta e la degustazione delle castagne, accolti direttamente dai proprietari che vi faranno assaggiare i loro prodotti e vi illustreranno le varie fasi della lavorazione delle castagne. Si proseguirà con la visita al seccatoio e al mulino. Proseguimento per Poppi, borgo situato in cima ad un isolato colle, sulla sommità del quale svetta il castello del 1274 rimaneggiato da Arnolfo di Cambio. Tempo libero per una passeggiata nel borgo e per il pranzo libero. Nel pomeriggio partenza per la Pieve di San Pietro a Romena, gioiello dell'architettura romanica raccolto, come in uno scrigno, dalla natura circostante del Casentino. Visita dell’edificio dedicato a San Pietro Apostolo, realizzato completamente in pietra, considerato tra i più notevoli del territorio. Pochi passi e siamo a Stia, il primo paese attraversato dal fiume Arno, posizionato all'interno del Parco Nazionale delle foreste casentinesi. Passeggiata nel centro storico caratterizzato dalla bellissima piazza, teatro del famoso film di Pieraccioni “Il ciclone”. Il borgo, è famoso anche per la produzione del panno casentino, il tessuto di lana tipico di tutta la vallata dai colori sgargianti arancio e verde usato dai monaci e dalla nobiltà fiorentina nei secoli scorsi e che produsse il celebre cappottino arancione che Audrey Hepburn indossò in “Colazione da Tiffany”. Visita guidata del lanificio e tempo libero alla spaccio aziendale per perdersi tra i mille colori di questo prezioso tessuto. Rientro in hotel. Cena tipica con menù toscano: “Bruschette e bocconcini di polenta di castagne e ricotta, Ribollita alla casentinese, Prosciutto arrosto alle bacche di ginepro cotto nel forno a legna, patate di Cetica, Castagnaccio. Pernottamento in hotel 

• 3 GIORNO: POPPI – REPUBBLICA DI SAN MARINO 
Prima colazione in hotel. Partenza per la Repubblica di San Marino, la capitale dell’indipendenza, la più antica repubblica del mondo ancora esistente. Una porta d’accesso al paese, stradine strette stracolme di botteghe artigianali, le torri che sovrastano il monte, il blu e l’arancio delle uniformi delle guardie all’ingresso, le sciabole da cavallerie e i cappelli con le piume, un’atmosfera regale. Tutto concorre a formare un luogo dove si respira un’atmosfera antica, magica, medievale, da “c’era una volta…”. Secondo la leggenda la Repubblica sarebbe stata fondata il 3 Settembre del 301 d.c da un tagliapietre di nome Marino venuto dalla Dalmazia per sfuggire alle persecuzioni cristiane. Sul Monte Titano (il più alto dei setti colli su cui sorge la Repubblica) Marino vi stabilì una piccola comunità cristiana. Il Monte Titano prese perciò, in seguito, il nome “Terra di San Marino” in memoria del fondatore. Tempo libero per visitare il borgo, le sue mille botteghe. Pranzo libero. Nel pomeriggio partenza per il rientro. Arrivo previsto in serata. 


QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 295 + q.i. (minimo 30 partecipanti)
SUPPLEMENTO SINGOLA: € 65

LA QUOTA COMPRENDE: Autobus GT - Hotel 3 stelle sup. - Aperitivo in hotel - Cene in hotel come da programma - Serata con castagne - Bevande ai pasti ½ minerale, ¼ di vino - Raccolta di Castagne - Guide locali come da programma - Auricolari per tutta la durata del tour - Nostro accompagnatore - Assicurazione medico/bagaglio/annullamento
LA QUOTA NON COMPRENDE: Ingressi a musei e monumenti - Tutto quanto non specificato alla voce: “La quota comprende”